I prossimi eventi

Sabato 25 febbraio ore 20,30
Concerto Lirico “Passione è Donna “
Struggimento amoroso da Mozart a Puccini
Abbazia di Valserena in Paradigna
Strada Provinciale Colorno, 87 Parma

Vi aspettiamo

Passione è donna

 

L’Associazione Snupi onlus è lieta di invitarVi 

Sabato 25 febbraio ore 20,30

Concerto Lirico “Passione è Donna “

 Struggimento amoroso da Mozart a Puccini

Abbazia di Valserena in Paradigna

Via Colorno, 87 Parma

 

La serata in questa straordinaria location prevede l’esibizione della Soprano Eleonora Pirondi cantante lirica che, accompagnata da Elisa Montipo al pianoforte proporrà arie tratte dalle opere di Mozart, Bellini, Verdi, Massenet, Gounod, Puccini. La musica lirica profondamente inserita nella nostra tradizione, riceverà un importante tributo da parte di questi preparatissimi professionisti introdotti da Mauro Biondini.

 L’evento previsto per le ore 20,30 di sabato 25 febbraio 2017 avrà luogo nella Chiesa dell’Abbazia di Valserena sede del Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università degli studi di Parma.

Lo scopo benefico a favore dell’Nuovo Ospedale dei Bambini di Parma “Pietro Barilla” è il principale obiettivo unito a quello di riunire gli appassionati della Lirica riconoscendo alle straordinarie armonie una altrettanto straordinaria cornice e contesto.

L’obitttivo della manifestazione è quello del reperimento delle risorse necessarie per iniziare il reintegro delle attrezzature per la diagnostica recentemente sottratte presso l’Unità operativa complessa di gastroenterologia ed endoscopia digestiva dell’Azienda ospedaliero universitaria di Parma. 

La Serata è stata organizzata con il patrocinio gratuito dell’Università degli Studi di Parma – Dipartimento dei Beni culturali e dello Spettacolo, del Comune di Parma Assessorato alla Cultura e spettacolo e Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma

I giovani medici e l'importanza delle esperienze di lavoro all'estero

Nella giornata di oggi sarà presentata, nella sala stampa del Comune, la iniziativa della Snupi ONLUS consistente in una borsa di studio per coprire le spese di soggiorno e l'iscrizione all’Università di Parigi di una giovane dottoressa specializzanda che opera nell’Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia di Parma.

Si tratta di Federica Gaiani, che si trova già dal 1 novembre nella capitale francese, all'ospedale H. Mondor per uno stage di studio nel reparto di Gastroenterologia diretto dal professor Sohbani. Oltre all'esperienza clinica, la dottoressa collaborerà direttamente ad uno studio policentrico europeo, che vedrà anche la partecipazione del reparto di Parma sui rapporti tra microbiota intestinale e cancro. Infatti, alcune variazioni della popolazione di batteri che popolano il nostro intestino secondarie a diete ed abitudini di vita errate potrebbero avere grosse responsabilità nel favorire lo sviluppo di alcune neoplasie intestinali. Aldilà dell'impegno sulla ricerca di base queste esperienze di studio sono fondamentali per i giovani medici che si trovano a sviluppare le proprie conoscenze e ad aumentare il loro spirito di adattamento in reparti dove non sono abituati a prestare la loro opera, con ottime ripercussioni sulla loro maturità sia umana che professionale. Lo scambio di professionisti comporta comunque grandi benefici anche ai reparti di appartenenza, che in questa maniera si confrontano sui livelli scientifici e di formazione raggiunti. Questa modalità di formazione è infatti una consuetudine anche nei paesi più all'avanguardia della ricerca clinica e di base quali Francia, Inghilterra, Paesi Scandinavi, Stati Uniti. Si tratta di giovani che vengono mandati all'estero con l'intento di farmi tornare a lavorare in Italia. I giovani, infatti, sono il patrimonio più importante di uno Stato che voglio considerarsi civile. A questo proposito mi hanno dato veramente fastidio le parole del politico che di recente si è rivolta dei giovani che vanno a lavorare all'estero, in maniera che mi è sembrato utilmente e gravemente ingiuriosa. Noi non dobbiamo disperdere, per motivi economici e ancora peggio di “clientela”, i nostri giovani professionisti che sono una risorsa preziosa per lo Stato che investe su di loro migliaia di euro per portarli alla laurea e che li perde alla fine del ciclo di studi con grande soddisfazione di chi accoglie. Gli italiani all'estero, sicuramente nel campo della medicina che è quello che più conosco da vicino, sono infatti tra i professionisti più apprezzati in tutto il mondo.

Tornando alla nostra realtà, ringrazio sia la SNUPI -il presidente Giulio Orsini e tutti i soci-, sia i benefattori dei quali si fa portavoce, per questo ulteriore contributo a favore di chi vuole fare della professione medica una passione ed un impegno civile e professionale. 

 

Gian Luigi de’Angelis 

Direttore dell'Unità operativa complessa di Gastroenterologia ed endoscopia digestiva dell'Azienda ospedaliero-universitaria.

 

(fonte: Gazzetta di Parma del 28/12/2016)

Snupi e' con loro!

 

SNUPI sostiene l'Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva dell'Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma e i pazienti afferenti alla struttura.

Un Quadro per Snupi

11 FEBBRAIO - 11 MARZO 2017

Inaugurazione 11 Febbraio, ore 11

Orario di apertura:
Venerdì 14:00-18:30
Sabato e Domenica 09:00-18:00
Ingresso Gratuito

Esposizione di quadri di artisti del novecento, parmigiani e nazionali, a cui seguirà sabato 11 marzo 16.00 un Asta Benefica. Il ricavato della vendita dei quadri verrà utilizzato per acquistare strumentazioni per la diagnostica e cura per l'Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia dell'Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma. È possibile opzionare i quadri durante l'esposizione, prima dell'asta.

Partner: Verzelloni

Donazione con Neri Marcore' all'Ospedale dei Bambini

Il gesto di solidarietà per iniziativa dell'Associazione Snupi e dell'attore.

Un prezioso strumento acquistato con il ricavato di una serata al Regio

(fonte: Gazzetta di Parma)

C'era anche l'attore Neri Marcorè all'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla" a consegnare un dono prezioso per tutti i piccoli pazienti con difficoltà respiratoria: un generatore di alto flusso, cioè una pompa di ossigeno riscaldato, con umidificatore integrato, per nulla invasiva, che si utilizza con "occhialini nasali" di dimensioni ridotte. L'artista era accompagnato dal presidente di Snupi Onlus, Giulio Orsini, promotore dell'iniziativa. A metà mattina, Marcorè ha incontrato la stampa nella sala giochi del terzo piano dell'Ospedale dei Bambini, dove ha sede il reparto di degenza comune. Dato l'orario non c'erano tanti piccoli pazienti ma tanti, davvero tanti, medici ed infermieri, accorsi per salutare e ringraziare questo straordinario artista, molto apprezzato dal pubblico adulto per la sua sagace e colta ironia e il carattere "culturale" delle sue presenze artistiche, mai scontate. Proprio il frutto di una di queste, la serata benefica al Teatro Regio dello scorso anno insieme a Ron e Paiella, ha originato un ricavo di oltre 5mila euro, con i quali è stato acquistato il prezioso ossigenatore di flusso per alte vie, consegnato al direttore del Dipartimento Materno Infantile dell'Azienda Ospedaliero Universitaria, Gian Luigi de'Angelis, e alla direttrice amministrativa Paola Bodrandi. "Questo strumento ci consentirà di svolgere una terapia intensiva in qualsiasi punto del reparto, spostando la macchine e non il bambino, che rimarrà nella sua camera." ha detto de'Angelis. Alla donazione erano presenti anche Marco Caronna, musicista e direttore artistico del teatro di Salsomaggiore, nonchè presentatore della serata benefica al Regio, e Silvana Randazzo dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Parma. C'era anche il fautore di questo produttivo incontro tra l'artista e l'Ospedale di Parma, lo specialista della Clinica Pediatrica del Maggiore Pierpacifico Gismondi, amico personale di Marcorè. "Ho tanti legami con questa città, a partire dal Festival della Poesia che purtroppo non esiste più. Ma ci sono ancora motivi per tornare." ha concluso malinconicamente Marcorè, promettendo il bis a favore dei piccoli pazienti.

Appuntamento con la luna!

Ritrovo ore 18:00 presso il Piazzale del Campo Scuola Sci Schia.

Ciaspolata sotto la luna a scopo benefico per raccolta fondi per l'associazione SNUPI

Escursione con Guida Alpina lungo i sentieri di Monte Caio: durata di 2 ore, itinerario adatto anche ai bambini a partire da 8 anni. Al termine, una cena completa deliziosa, a base di pietanze tipiche presso il Bar Pizzeria Campeggio Ostello Schia, tutti insieme

Numero minimo di partecipanti: 12.

30 euro comprensivo di noleggio ciaspole, cena ed escursione. Prezzo speciale per famiglie 70 euro.

Informazioni e prenotazioni: Guida Gabriel Rossi - 340 4171780.

Indispensabili abbigliamento da trekking, scorta di acqua e torcia frontale.

In caso di maltempo l'escursione sarà rinviata
In caso di mancanza di neve si terrà senza ciaspole.

Dove siamo

 

 

 

 

 

 

 

Il nostro punto d'incontro all'interno dell'area ospedaliera:

Padiglione CattaniAzienda Ospedaliero Universitaria via Gramsci, 14 (PR)